Aggiornamento progetto acquisto zanzariere

settembre 12th, 2012 | Posted by Editore in Malaria? No grazie! | News

Il Jharkhand è uno stato indiano di campi e foreste. La malaria, in alcune zone la Kalazhar, sono endemiche e mietono molte vittime. Spesso la malaria cerebrale è diagnosticata all’ultimo momento, troppo tardi per portare il paziente in ospedali o dispensari lontani, troppo tardi per essere curata. Il Sostegno a Distanza ha tra i suoi obiettivi la salute dei bambini e delle loro famiglie, e in questi rientra la prevenzione. Nella prevenzione uno degli aspetti importanti è l’utilizzo della zanzariera per proteggere il corpo dalle punture di zanzara durante il sonno.
Concordi che prevenire sia meglio che curare abbiamo fatto appello a voi per aiutarci a donare le zanzariere a tanti bambini. Con i fondi che abbiamo raccolto abbiamo finanziato, finora, l’acquisto e la distribuzione di: 400 zanzariere a Kunjbona (Dumka); 1.127 zanzariere in varie comunità che fanno capo al nostro ufficio di Ranchi. In questo caso il nostro ufficio di Ranchi ha curato l’acquisto e la consegna anche per alcune comunità del vicino Chhattisgarh che fanno tuttavia riferimento all’ufficio di New Delhi. Anche l’ufficio di BOSCODELHI sta procedendo ad acquistare e fornire zanzariere per la comunità di Kauli, mentre per Ashalayam il responsabile utilizzerà i soldi che ha ricevuto e riceverà come extra dai benefattori. È arrivata e sarà presto discussa la proposta di Bosco Reach Out di Guwahati, Assam.
Anche questa è una zona ad elevatissimo rischio malaria e in cui spesso le comunità ci raccontano tristi storie che riguardano i bambini che erano ospiti da loro.
Il progetto è rivolto alle comunità dov’è in corso il Sostegno a Distanza e prevede l’acquisto e la fornitura delle zanzariere contro contributo da parte della famiglia del bambino di 10 Rupie (Euro 0,14). Far contribuire la famiglia ha lo scopo di farla sentire proprietaria e responsabile della zanzariera trasmettendo così il senso dell’importanza della zanzariera. Alla fine della permanenza del bambino nell’ostello la zanzariera resterà proprietà della famiglia e il bambino continuerà ad usarla a casa. I genitori avendo investito nell’acquisto saranno più propensi a fargliela usare.
I fondi raccolti tramite il contributo delle famiglie vengono reinvestiti nel progetto e concorrono a far fronte alle spese di distribuzione. Le zanzariere infatti vengono acquistate in quantità presso grossi fornitori così da ridurne il costo e lo staff del nostro ufficio che si trova in città, le consegna poi alle comunità. Ogni anno dagli ostelli escono i bambini che terminano o che abbandonano gli studi e ne entrano di nuovi, il progetto dunque sarà continuo perché, grazie a tanti piccoli atti di generosità, anche ai nuovi arrivati forniremo le zanzariere.

Qui di seguito alcune righe di Padre Pradeep Kishore Minj, nostro attuale referente per l’ufficio di Ranchi.
Cari amici, saluti affettuosi dall’ufficio di Ranchi. Siamo molto contenti che abbiate considerato la nostra richiesta di zanzariere per i convitti che ne avevano fatto presente l’esigenza. Le zanzariere sono davvero un bisogno della gente di questa zona perché l’intero Stato è infestato dalla malaria. Per mancanza di conoscenza e di possibilità, molta gente si ammala e perde la propria vita a causa della malaria. Dopo che con voi abbiamo concordato quali zanzariere acquistare preferendo anche se leggermente più costose, quelle di misura un po’ più grande e fatte in misto cotone anziché in pura plastica, abbiamo fatto l’ordine. Siccome non tutte erano disponibili sul mercato, abbiamo acquistato la zanzariera in rotolo e abbiamo fatto cucire a un sarto quelle mancanti. Il prezzo è stato lo stesso. Le zanzariere sono di buona fattura e resisteranno nel tempo, sicuramente i bambini potranno beneficiarne per tutta la loro permanenza all’ostello e se ne avranno buona cura potranno usarle anche poi a casa.
Vista la qualità delle zanzariere che abbiamo fornito a chi aveva fatto richiesta, ora anche altri centri hanno deciso di farsi avanti e presto arriveranno le loro richieste formali.
I bambini al ricevere le zanzariere erano felicissimi e ci hanno chiesto di mandare il loro GRANDE GRAZIE a tutti quelli che hanno voluto regalare loro una possibilità di vita in più, sacrificando magari un po’ del proprio benessere.
Abbiamo già distribuito tutte le 1.127 zanzariere, dunque 1.127 bambini per i quali il rischio di contrarre la malaria è ridotto drasticamente. Le comunità sono: Kuru Srs – 160; Chainpur – 380; Mc Mandro – 30; Bandgaon – 210; Mahugaon – 47; Rurungkocha – 85; Hatia – 70; Jokbahala – 95; Jumaikela – 50.
È convinzione di noi tutti che il progetto sarà di sicuro grande beneficio a tutti i bambini degli ostelli.
Siamo convinti, e lo speriamo, che ci sarà una riduzione dei casi di malaria e lo stato di salute dei nostri piccoli migliorerà. Ci sentiamo presto, grazie ancora.
Con affetto.
Padre Pradeep

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 Responses are currently closed, but you can trackback.