Bilancio

La crisi che attanaglia il mondo ha prodotto i suoi effetti negativi anche nel decorso del 2015. Quale futuro? Siamo circondati da guerre fratricide che lambiscono anche i nostri confini. Migliaia di emigrati continuano a sbarcare sulle nostre coste. Sono numeri che servono per definire e per appianare i le spese degli Stati, e intanto si costruiscono muri!! Il diametro della terra consta di circa tredicimila chilometri, i muri e i fili spinati superano tale lunghezza, più di quattordici mila chilometri. Non sono solo quelli che si ergono e si costruiscono nella nostra Europa “cristiana”, si sono costruiti in tutto il mondo! In ogni continente c’è la disperazione, c’è la sopraffazione dei poveri, degli indigenti. Di giustizia non se ne parla se non per riempirsi la bocca con slogan. La solidarietà è diventata una parola il cui significato è stato abusato e travisato. Condivisione è un comportamento e una virtù che spetta agli altri. Noi siamo pieni d’amore! Ma non per quelli che ci vengono a disturbare. Noi andiamo a bombardare perchè prima o dopo andremo a ricostruire, e intanto si muore sotto le bombe o durante il viaggio della disperazione. Il mare è diventato un grande cimitero! Papa Francesco ci esorta in continuazione ad essere “cristiani”,”la Fede ci fa credenti, la Carità ci fa credibili”.  Se venissimo accusati di essere cristiani, da quali accuse dovremo difenderci? Ci rifacciamo al Vangelo di Matteo cap. 25,31,46? Ho già avuto modo di ricordarmi come il peccato dell’omissione sia un peccato più che attuale! Spetta sempre e comunque agli altri!

Bilancio 2015

Sintesi di bilancio

Nota integrativa di bilancio 2015

Grafici Bilancio 2015