Da AIDA

novembre 22nd, 2013 | Posted by Editore in News | Sostegno a Distanza

AjayRiceviamo la brutta notizia che il nostro collega Ajay Bhengra, staff di AIDA nostro partner per i Sostegni a Distanza nel nord-est India, questa notte è stato attaccato e malmenato da un gruppo di malviventi.
Ajay ritornava proprio da una visita ai centri di Jagun e Tongna, nell’alto Assam, per verificare l’andamento del progetto e ritirare le letterine di Natale dei bambini che a giorni avrebbe spedito ai sostenitori. Il veicolo di Aida con cui si era recato ai centri è dovuto partire alla volta di Borduria (Arunachal Pradesh) per un’emergenza. Ajay ha così deciso di recarsi a Tinsukia e prendere il treno per Dimapur dove è arrivato alle 2.00. Ha preso un rickshaw per andare a casa quando è stato fermato da un gruppetto che, non si sa per quale motivo, ma probabilmente a scopo di rapina, l’ha trascinato fuori dal rickshaw e malmenato con una verga di ferro. Ajay è riuscito a fuggire e raggiungere lo stabile dove ci sono gli uffici di Aida. Qui è stato soccorso da un paio di colleghi che risiedono nel campus e che l’hanno subito portato all’ospedale. Ajay, fortunatamente, non è in pericolo di vita ma è tornato a casa con 15 punti di sutura.
Come capite le zone d’intervento non sempre sono sicure e gestire il progetto SaD molto spesso è più difficile di quanto s’immagini. Ricordiamo l’anno scorso quando toccò al responsabile di Khoupum restare segregato in parrocchia per mesi, a causa delle minacce di un gruppo di guerriglia locale.
Ad Ajay vanno i nostri migliori auguri di pronta guarigione. Siamo certi che le coccole dei suoi due figlioletti (il più grande frequenta alla materna), lo aiuteranno a superare il trauma.
Per gli amici che hanno in corso un Sostegno a Distanza a Jagun o a Tongna chiediamo di avere pazienza. Nel fuggire Ajay ha perso la borsa con le letterine di Natale che gli erano state consegnate, per cui le letterine dovranno essere rifatte, e questo porterà ad un inevitabile ritardo nella spedizione. Siamo certi della vostra comprensione.

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 Responses are currently closed, but you can trackback.