Malaria? No, grazie! – Resoconti dai centri

luglio 8th, 2013 | Posted by Editore in Malaria? No grazie! | News | Resoconti | Sostegno a Distanza

Zanzariere_DotmaPadre Hubert Uttam Molsom, Responsabile per il Sostegno a Distanza del centro Dotma (Assam– India) ringrazia per le zanzariere, strumento molto importante per prevenire la malaria.

Cari amici,
saluti da Padre Hubert di Dotma, India.
È con grande gioia e soddisfazione che vi scrivo queste righe. Giusto per dare alcune informazioni circa la nostra missione, Dotma è stata divisa dalla parrocchia di Bengtol nel 1986 ed è diventata una nuova missione al tempo di Padre Edward D’Souza, sdb che ne fu il primo parroco. Con la sua leadership la missione è cresciuta molto e già altre due nuove parrocchie sono state create dalla sua divisione. Ciononostante la nostra parrocchia si occupa ancora di 42 villaggi. I bambini che vengono da noi provengono per lo più da famiglie povere e di piccoli agricoltori. I genitori che mandano qui i figli non si possono permettere di pagare rette alte e scuole con convitto, così sin dalla sua nascita il Padre fondatore ha gestito la missione con il sostegno di amici e benefattori sia stranieri che locali. Con il vostro grande aiuto riusciamo ad aiutare 20 bambini e bambine per l’istruzione e la crescita. Grazie a voi e a tutti gli amici della missione di Dotma.
Grazie alla vostra strategia creativa possiamo prevenire quella malattia mortale chiamata malaria fornendo le zanzariere ai nostri bambini. Apprezziamo davvero tanto la vostra strategia di sostegno. La salute è una ricchezza importante e per continuare sulla strada della crescita e dello sviluppo abbiamo bisogno del vostro supporto cosicché i nostri bambini riescano ad affrontare le sfide della vita con le stesse opportunità degli altri.
Zanzariere_Dotma_1Abbiamo grandi sfide per i nostri bambini per combattere le gravi minacce del posto come la malaria e il tifo. Prevenzione e precauzione sono le parole d’ordine per tutti noi che viviamo in un’atmosfera poco amichevole sia dal punto di vista climatico che politico.
Lavorare nell’area territoriale dei Boro è una sfida per ogni missionario, per la varietà politica, socio-economica dello scenario locale. Solo con la speranza nei nostri donatori e benefattori e la fede in Dio Onnipotente possiamo andare avanti nonostante le grandi difficoltà. Grazie per aver rinforzato le nostre mani con il vostro contributo economico.
Possa il buon Dio continuare a darvi la visione e la missione da sostenere per diffondere il rispetto dei diritti dei bambini e la missione di Don Bosco ovunque.
Dio ci benedica tutti.
Sinceramente vostro.

Padre Hubert Uttam Molsom, sdb

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 Responses are currently closed, but you can trackback.