Progetto n. 373 Vehloli

SOSTIENI IL PROGETTO

Il lebbrosario a Vehloli

Corre l’anno 1987 quando Don Antonio Alessi incontra le Helpers of Mary che con amorevole dedizione si adoperano come possono per dare assistenza ai lebbrosi che vivono emarginati nello squallore degli slum vicino a Mumbay. La necessità di una struttura che li accolga e offra loro le cure mediche adeguate appare subito palese: nasce così l’Ospedale Lebbrosario Mukta Jeevan di Velholi e Fondazione Fratelli Dimenticati comincia ufficialmente il suo operato.
Da quel giorno sono passati 30 anni e il progetto è cresciuto insieme alla nostra Fondazione diventandone una colonna portante.
Ad oggi l’ospedale è dotato di un centro clinico, una sala operatoria dove vengono eseguiti interventi di chirurgia ricostruttiva per malformazioni, un reparto di radiologia e uno di fisioterapia.donne_Velholi

uomo_VelholiIl complesso comprende anche degli alloggi a disposizione delle famiglie dei pazienti che sono supportate da un servizio di counseling psicologico e da un programma di prevenzione sanitaria.
Una volta curati, i pazienti che hanno subito dei danni fisici inseguito alla malattia intraprendono un programma di riabilitazione che permetta loro di riacquisire mobilità e condurre una vita normale.
A chi non ha avuto la possibilità di studiare viene fornita istruzione scolastica e corsi di formazione professionalizzanti. Per la parte pratica, invece, sono attivi dei laboratori artigianali che favoriscono il reinserimento lavorativo e il riscatto sociale.
Oltre alla lebbra nell’ospedale vengono curate numerose altre malattie come malaria, tubercolosi, AIDS, malattie della pelle, tifo, diabete, e anche disturbi più comuni come febbre, tossi, raffreddori e dissenteria.
Recentemente è nata l’esigenza di riservare una parte della struttura all’accoglienza dei bambini sieropositivi e delle loro mamme perché possano vivere dignitosamente nonostante siano affetti da un male incurabile che non lascia scampo. Al Mukta Jeevan ricevono le cure mediche di cui necessitano, una consulenza psicologica costante che li accompagna durante il corso della malattia e ai bambini viene offerta la possibilità di andare a scuola.

Importo totale annuo del progetto Euro 60.000

SOSTIENI IL PROGETTO. Ogni piccolo contributo è importante!

Nella causale specifica: “Prog. 373 Vehloli”