Progetto n. 740 Nandanagar

SOSTIENI IL PROGETTO

Aiutiamo anche loro

bambini audiolesiNandanagar è un villaggio situato a circa 12 km da Agartala, la capitale dello stato di Tripura, nel Nord-Est dell’India.
In questo villaggio nel 2006 è stata istituita la Ferrando School, un istituto di accoglienza per bambini audiolesi. L’obiettivo è quello di intervenire precocemente nella diagnosi e nella cura della sordità, mettendo a punto percorsi terapeutici individuali e di gruppo che possano aiutare i bambini a sviluppare le proprie capacità e migliorare la propria qualità di vita.
La struttura accoglie 105 bambini. La maggior parte di loro proviene da famiglie molto povere ma, con l’aiuto di Fratelli Dimenticati, possono ricevere tutte le necessarie cure mediche che, altrimenti, non potrebbero permettersi.
I bambini sono seguiti individualmente con percorsi personalizzati specifici per la loro situazione e possono usufruire di protesi e apparecchi acustici.
Viene data grande importanza all’istruzione. Le lezioni scolastiche sono tenute da personale qualificato, e vengono utilizzate apposite metodologie di insegnamento per favorire il più possibile il processo di apprendimento degli alunni. Nel corso delle lezioni si cerca di aiutare i bambini ad utilizzare al meglio le loro capacità uditive residue, aiutandoli nello stesso tempo a sviluppare le loro capacità cognitive e l’uso del linguaggio. Lezioni di diverse materie, esercizi per l’udito, terapie del linguaggio, sono affiancate da attività extrascolastiche come disegno, pittura e attività sportive. I bambini hanno inoltre la possibilità di partecipare ad eventi culturali ed effettuare gite, rompendo così l’isolamento sociale a cui troppo spesso la loro condizione li costringe. Lo scopo è quello di far sì che i bambini disabili possano essere visti sempre di più come bambini “normali” e possano diventare quanto più possibile autosufficienti, in modo da potersi inserire senza problemi nella società.ferrando school
Viene data moltissima importanza anche al rapporto con i genitori, ai quali viene fornita costante assistenza. Vengono inoltre organizzati incontri di formazione specifici sul tema della disabilità e corsi di linguaggio dei segni. La relazione con i genitori è fondamentale, soprattutto quando si tratta di persone poco istruite che pensano che far frequentare la scuola ad un bambino disabile sia solamente una perdita di tempo che non porta a nessun risultato.
Adesso, fortunatamente, la società indiana comincia ad essere consapevole del fatto che anche i bambini disabili possono essere istruiti, e la diffusione delle conoscenze sulla disabilità sta portando ad una graduale riduzione dello stereotipo negativo ad essa legato. È importante continuare a sostenere l’educazione dei bambini audiolesi, perché possano definitivamente integrarsi nella società e vivere una vita serena e dignitosa.

Importo totale annuo del progetto Euro 13.000

SOSTIENI IL PROGETTO. Ogni piccolo contributo è importante!

Nella causale specifica: “Prog. 740 Nandanagar”